Notizie green: dagli smartphone le medaglie olimpiche dei giochi di Tokio

smart medaglie 19

Ormai è praticamente ufficiale: le medaglie olimpiche dei giochi di Tokyo 2020 non saranno fatte composte d’oro, argento e bronzo di provenienza comune ma da versioni tutte particolari dei metalli citati, provenienti da smartphone e apparecchiature elettroniche usate. Lo ha dichiarato il comitato per l’organizzazione dei giochi, facendo seguito alla presentazione del progetto avvenuta ormai due anni fa: i piani stanno procedendo speditamente e le autorità municipali in tutto il giappone hanno già raccolto quasi cinquantamila tonnellate di rifiuti elettronici, dai quali stanno venendo estratti senza sosta i materiali necessari alla fusione delle medaglie.
All’apparenza le medaglie non avranno nulla di dissimile rispetto a quelle utilizzate nelle scorse edizioni dei giochi. Il look sarà svelato solo quest’estate, ma nella sostanza saranno comunque composte da oro, argento e bronzo come tutte le altre. La novità sta proprio nel fatto che i materiali saranno estratti da schede, processori e altre componenti elettroniche in disuso, dove sono presenti in quantità minime.
Proprio il basso quantitativo di materiali preziosi presente a bordo di questi rifiuti faceva pensare che la missione di recupero si sarebbe rivelata impossibile.
Invece i 2700 chili di bronzo necessari per premiare i terzi qualificati di tutti gli eventi erano già stati estratti a giugno di quest’anno, mentre lo stato di avanzamento lavori relativo a oro e argento è sufficientemente avanzato: per il primo, il comitato ha già a disposizione il 93,7% del totale necessario, mentre per l’argento siamo all’84,5%.
E dal momento che la scadenza per la peculiare raccolta differenziata è fissata al 31 di marzo, le autorità ritengono ci sia tutto il tempo per giungere al traguardo preposto.

Questa la fonte dell'articolo

Cerchi un luogo dove studiare in tranquillità?

studiare

Ecco qualche suggerimento:
(nb: telefona o consulta il sito web per verificare gli orari di apertura)
– Accademia dei Concordi di Rovigo
Piazza Vittorio Emanuele II, 14
Info: tel. 0425 27991 – www.concordi.it

– Archivio di Stato di Rovigo
via Giacomo Sichirollo, 9-11
Info: 0425 24051 – www.asrovigo.beniculturali.it/

– Biblioteca del Seminario Vescovile San Pio X
via Giacomo Sichirollo, 74

– CUR – Consorzio Università di Rovigo
sede di viale Porta Adige, 45
Info: tel. 0425 398535 o 0425 398536 –
www.universitarovigo.com/
sede di viale Marconi, 2
Info: 0425 418867 o 0425 418864 –
 
www.universitarovigo.com/

fonte: sito sistema bibliotecario provinciale Rovigo



Percorsi di formazione professionale degli ITS Academy in Veneto

its-veneto

I percorsi di formazione professionale degli ITS Academy sono volti a soddisfare la domanda delle imprese di nuove ed elevate competenze tecniche e tecnologiche e sono fortemente orientati all'applicazione pratica in azienda, all’innovazione e allo sviluppo 4.0.
I corsi hanno durata biennale e sono articolati in 4 semestri, per un totale di 1.800/2.000 ore.
Le attività iniziano nei mesi di settembre/ottobre di ciascun anno accademico per terminare nei successivi mesi di maggio/giugno.
È previsto un test selettivo di ingresso che si tiene nel periodo estivo. Ciascun semestre comprende attività teorica, pratica e di laboratorio. Gli stage aziendali, anche all’estero, sono obbligatori per almeno il 30% della durata del monte ore.
I docenti provengono per almeno il 50% dal mondo del lavoro.
Il percorso per conseguire il diploma di tecnico superiore si conclude con verifiche finali delle competenze acquisite, condotte da commissioni d'esame costituite in modo da assicurare la presenza di rappresentanti della scuola, dell'università, della formazione professionale ed esperti del modo del lavoro.
Per visionare presso quali sedi nel Veneto sono attivati glil ITS Academy, vai al sito

L'Europa sul tuo smartphone: CITIZENS' APP

cirtizens app 19
La Citizens’ App offre moltissime informazioni su come l’Unione europea ha cambiato le nostre vite e grazie a questa nuova app puoi scoprirlo con facilità.
Una delle sezioni dell’app è dedicata alle azioni intraprese dall’UE nelle regioni dei diversi stati membri. Ovunque tu sia, puoi trovare dei progetti supportati dall’UE che mirano a migliorare la qualità della vita.
L’app non guarda solo al presente, ma anche al futuro. Una sezione è dedicata alle ricerche su problemi come il cambiamento climatico, la difesa cibernetica e le relazioni estere. Vengono così spiegate le tendenze che trasformeranno le nostre società negli anni a venire.
La app ti aiuta a trovare le iniziative di tuo interesse nella tua area e ti aggiorna sui loro progressi.
Puoi aggiungere un segnalibro, condividere un evento con gli amici e lasciare la tua valutazione. Partecipa e incontra le persone che condividono le tue passioni o le tue preoccupazioni e fai la tua parte per costruire un’Europa migliore.
L’app è disponibile in tutte le 24 lingue dell’UE. Scaricala dall’AppleApp store o da Google Play.

Reddito di cittadinanza - informazioni

reddito19

Il Reddito di cittadinanza è una misura di politica attiva del lavoro e di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione sociale. Si tratta di un sostegno economico ad integrazione dei redditi familiari.
 
E' associato ad un percorso di reinserimento lavorativo e sociale, di cui i beneficiari sono protagonisti sottoscrivendo un Patto per il lavoro o un Patto per l'inclusione sociale.

Come stabilito dal DL 4/2019, i cittadini possono richiederlo a partire dal 6 marzo 2019, obbligandosi a seguire un percorso personalizzato di inserimento lavorativo e di inclusione sociale.

Puoi assumere ulteriori informazioni sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali