Tanti uragani di diritti: scambi giovanili primaverili in Italia!

URAGANI 2020

Stanno per iniziare gli scambi giovanili del progetto HURRICANE, su diritti umani e metodologie artistiche. Scopri come partecipare anche tu!
Obiettivi del progetto
Il progetto HURRICANE – Human Rights’ awareness Raising by Improving Creative Actions and Non formal Education, si pone l’obiettivo di condividere approcci partecipativi e metodologie artistiche per sensibilizzare gruppi di giovani sulle questioni che ruotano attorno ai diritti umani. Durante gli scambi si testeranno diverse attività di educazione non formale, in un’atmosfera interculturale e orizzontale. Ci sarà inoltre modo di sperimentare nuove metodologie artistiche per riflettere sui diritti umani. Per avere maggiori informazioni, scarica la descrizione del progetto.
Quando e per chi?
Si terranno due scambi giovanili, presso Tenuta Sant’Antonio, Poggio Mirteto (RI). Gli scambi sono riservati a giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni.
YOUTH EXCHANGE 1– 20-27 Marzo 2020
Per partecipare al primo scambio, scarica l’Application Form ed invialo entro il 15 Febbraio 2020 all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , specificando nell’oggetto “HURRICANE_YE1” !
YOUTH EXCHANGE 2– 21-28 Maggio 2020 ( le candidature saranno aperte solo da Marzo)
SE SEI INTERESSATO, VEDI LA FONTE INFORMATIVA

Convegno "Nidi & scuole in natura a Rovigo"

poster 2020
Sala Flumina del Museo Grandi Fiumi

15 febbraio 2020
2° Convegno "Nidi & scuole in natura a Rovigo"

L'iniziativa si colloca all'interno di un progetto più ampio che si sta realizzando a Rovigo, che riguarda la pratica dell'outdoor education. Al progetto collaborano l'Istituto Comprensivo di Rovigo 3 e il Comune di Rovigo, nello specifico le scuole dell'infanzia Tassina e Fenil del Turco e gli asili nido comunali.
La progettazione educativa ha lo scopo di creare una rete e un gruppo di lavoro costituito da educatori ed insegnanti per mettere a punto una forma di apprendimento esperienziale in spazi esterni ed in una varietà di climi. Inoltre esso costituisce il primo passo per riunire intorno a questo pensiero pedagogico e a nuove pratiche educative, professionalità che potrebbero coadiuvare il lavoro degli educatori e degli insegnanti come: pediatri, progettisti, docenti universitari e ricercatori. Il progetto sarà pertanto costituito di fasi, all'interno delle quali andremo a coniugare pensiero pedagogico, azioni educative e formazione.
L'indoor education incentrata sugli apprendimenti effettuati prevalentemente in ambienti chiusi e la outdoor education in senso ampio, quale sistema di apprendimenti fuori dal nido, nella comunità e nel territorio possono convivere e supportare la naturale inclinazione dei bambini a farsi delle domande e a porle agli adulti; a mettersi in relazione con il mondo reale in percorsi di ricerca gioiosa e stimolante al fine di vivere al meglio il tempo e gli spazi che condividiamo assieme a loro, offrendo stimoli nuovi e diversificati.
In allegato il programma

Ufficio stampa Comune di Rovigo


Ciclo di incontri " Nuove sfumature di identità. Verso una nuova concezione della persona"

 
 vol 20 

C.a.s.e. Coordinamento Attività Sportivo Educative invita la cittadinanza al ciclo di incontri:

" Nuove sfumature di identità. Verso una nuova concezione della persona"

Cinque tematiche per avvicinare, confrontarsi e raccontare

Gli incontri si terranno presso la Gran Guardia ad ingresso libero

Per le tematiche, le date ed i relatori, vedi la locandina
 

CLICLAVOROVENETO: GLI OPPORTUNITY DAY

day 20

Gli Opportunity Day sono momenti formativi sviluppati in una o due giornate (in questo secondo caso si prevede la residenzialità) e caratterizzati da un elevato grado di innovazione e creatività, in cui i partecipanti, oltre a mettere alla prova le proprie competenze e abilità, avranno l’opportunità di entrare in contatto con aziende del territorio.
Con questa iniziativa la Regione del Veneto, con il contributo del Fondo Sociale Europeo, intende far sperimentare ai giovani, con modalità innovative e in contesti informali, le competenze richieste dal mercato del lavoro e, contestualmente, favorire l’incontro tra aziende e giovani in cerca di opportunità di formazione e/o professionali sostenendo l’inserimento degli under 35 nel mondo del lavoro.
Opportunity Day #1 - Discovery Camp | 5 dicembre 2019
Il primo appuntamento del progetto Opportunity Day, che si è svolto giovedì 5 dicembre a Montebelluna (TV), è stato un Discovery Camp dedicato al mondo dell’automazione e dell’internet of things, con un’esperienza hands-on su tecnologie e software Arduino.
Sul canale Youtube di Regione del Veneto è disponibile il video dell'evento.

Vai alla fonte


 

Green Deal europeo: fare dell'Europa il primo continente a impatto climatico zero entro il 2050

PALE 20

La Commissione europea ha presentato il Green Deal europeo – una tabella di marcia per rendere sostenibile l'economia dell'UE, trasformando i problemi ambientali e climatici in opportunità in tutti gli ambiti e rendendo la transizione giusta e inclusiva per tutti. Il Green Deal europeo prevede una serie di azioni per stimolare l'uso efficiente delle risorse, grazie al passaggio a un'economia circolare e pulita, arrestare i cambiamenti climatici, mettere fine alla perdita di biodiversità e ridurre l'inquinamento. Il documento illustra gli investimenti necessari e gli strumenti di finanziamento disponibili e spiega come garantire una transizione giusta e inclusiva.
Il Green Deal europeo riguarda tutti i settori dell'economia, in particolare i trasporti, l'energia, l'agricoltura, l'edilizia e settori industriali quali l'acciaio, il cemento, le TIC, i prodotti tessili e le sostanze chimiche.
Per tradurre in atti legislativi l'ambizione ad essere il primo continente al mondo a emissioni zero entro il 2050, la Commissione presenterà entro 100 giorni la prima "legge europea sul clima". Per realizzare le ambizioni dell'Unione in materia di clima e ambiente, la Commissione presenterà inoltre la strategia sulla biodiversità per il 2030, la nuova strategia industriale e il piano d'azione sull'economia circolare, la strategia "Dal produttore al consumatore" per una politica alimentare sostenibile e proposte per un'Europa senza inquinamento.