Lavoro, l'Europa a portata di mano con Eures TMS

target

Se sei alla ricerca di un impiego in un paese europeo puoi contare sulla piattaforma di EURES Target Mobility Scheme per trovare l'offerta che fa per te.
E' un programma di mobilità destinato a chi risiede in uno degli Stati membri dell’Unione Europea.
Nessun limite di età
 
I servizi a supporto prevedono:
  • Indennità per colloquio, incluse le spese di viaggio con importo variabile;
  • Indennità supplementare per il colloquio per persone con bisogni speciali;
  • Indennità di ricollocazione per trasferirsi in un altro Stato membro ;
  • Indennità supplementare di ricollocazione per persone con bisogni speciali;
  • Formazione linguistica;
  • Riconoscimento di diplomi e qualifiche;
  • Indennità di soggiorno per tirocinanti e apprendisti. 
Se sei interessato, vai a questa pagina web 

fonte: informa.giovani-net

Studiare in Europa: le borse di studio

progetto21

Sono sempre di più i programmi - nazionali ed europei - che consentono agli studenti di svolgere un periodo di studio all’estero con dei sistemi di sostego economico.

Accanto al noto programma Erasmus+ -programma dell'UE che, tra le altre cose, offre agli studenti universitari una sovvenzione per un periodo di studio all'estero in oltre 34 Paesi - quasi tutti i governi dei paesi europei mettono a disposizione borse di studio.

Per non perdere neppure una, il consiglio è visitare questi 2 portali:
Scholarship Portal - contiene una banca dati con oltre un migliaio di borse disponibili in tutti i Paesi europei e non. È sufficiente selezionare il proprio livello di studi (dall'insegnamento secondario al post dottorato), il Paese di provenienza e quello in cui si desidera studiare e il motore di ricerca trova le borse di studio corrispondenti al profilo indicato.
Study in UE - sui siti web dei ministeri nazionali dell'istruzione/università potrai trovare informazioni sulle borse di studio destinate agli studenti internazionali. Ad esempio, la Germania mette a disposizione finanziamenti attraverso il DAAD, mentre in Ungheria è possibile studiare presso il Balassi Institute, oppure a Malta esistono i programmi Sports e Endeavour, mentre il Regno Unito offre le borse di studio Chevening.

Se invece sei interessato a svolgere un intero periodo di studio all’estero per l’ottenimento di una laurea magistrale o di dottorato, non perdere l’opportunità di candidarti per un Master Congiunto Erasmus Mundus

Fonte: Portale dei Giovani
Siti di Riferimento
Scholarship Portal
Study in UE

Opportunità studio e lavoro all'estero per italiani

ESTERI 21

Sul sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale puoi trovare molte informazioni relative alle opportunità di studio, tirocinio e lavoro offerte dal Ministero stesso, dalla UE, dalle Organizzazioni Internazionali e dalle istituzioni scolastiche italiane all'estero.
Molte pagine sono dedicate a coloro che sono interessati ad intraprendere la carriera diplomatica.
Vi troverete tante informazioni sulle caratteristiche che disegnano la figura del diplomatico e l'azione che viene chiamato a svolgere in Italia ed all’estero; indicazioni ed informazioni sulla preparazione del Concorso che permette di intraprendere questo tipo di carriera nonché una documentazione sulle prove attitudinali da sostenere per le prove di ammissione.
Infine trovate altre informazioni sull’accesso alla qualifica di dirigente e alle aree funzionali.

È inoltre possibile accedere e registrarsi al nuovo portale JOIN – IT che consente a chiunque sia interessato ad intraprendere una carriera internazionale di selezionare e salvare tra le opportunità professionali pubblicate dalle OOII e disponibili sul portale, quelle rispondenti ai criteri di ricerca inseriti. Il portale JOIN-IT permette inoltre di aprire un canale diretto di comunicazione con il Ministero degli Esteri per la segnalazione delle candidature stesse.
VAI AL SITO 
 

Le opportunità di mobilità educativa transnazionale sul canale Telegram di Eurodesk Italy

daily news21

T u t t e   l e   O P P O R T U N I T À   di
MOBILITÀ EDUCATIVA TRANSNAZIONALE
sul tuo smartphone.
Ogni giorno. Tutti i giorni.
 
La mobilità educativa transnazionale è uno strumento potente e moderno per integrare, arricchire e rafforzare i percorsi nazionali educativo-formativi rivolti ai giovani.
L’Unione europea, attraverso programmi come Erasmus+ e per mezzo di alcune azioni dei fondi strutturali disponibili a livello regionale, promuove e co-finanzia attività, iniziative e progetti di mobilità educativa transnazionale rivolti ai giovani.
Molti enti ed organizzazioni no-profit locali e nazionali sviluppano proposte nell’ambito della mobilità educativa transnazionale: spesso però i giovani destinatari non ne vengono a conoscenza, sia per un difetto di comunicazione, sia per mancata tempestività della relativa informazione.
Ecco perché Eurodesk Italy lancia una nuova iniziativa di informazione rivolta a tutti i giovani interessati a conoscere, scoprire ed utilizzare le opportunità di mobilità educativa transnazionale loro offerte.

Leggi tutto...

Lavorare alla pari all'estero

download 20
Un'esperienza come au pair è una buona opportunità per migliorare la conoscenza di una lingua straniera e per trascorrere un periodo all'estero
I programmi che offrono opportunità di lavoro alla pari sono progetti di scambio culturale, dove il principale obiettivo è l’apprendimento o il perfezionamento di una lingua straniera.

Generalmente, i ragazzi/e alla pari (au pair) presso una famiglia straniera svolgono un'attività di babysitting e aiutano nelle faccende domestiche più leggere in cambio di vitto, alloggio e di una piccola paga settimanale.
Le normative e le caratteristiche dei programmi alla pari sono differenti nel caso in cui si decida di ricercare un’opportunità nei paesi europei o in zona extra-comunitaria.

Au pair nell'Unione Europea
Il collocamento alla pari è regolato da uno specifico Accordo europeo che detta le condizioni dei contratti, dove vengono riportati i diritti e i doveri della persona collocata alla pari, nonché i diritti e i doveri della famiglia ospitante. Il contratto dovrebbe essere siglato preferibilmente prima della partenza o durante la prima settimana del collocamento, e successivamente depositato presso l'autorità competente in materia di lavoro nel paese ospitante.
Le regole possono variare di paese in paese, ma in generale alcuni requisiti sono comuni: l'au pair ha tra i 17 e i 30 anni (anche se in molti paesi l'età minima è fissata a 18 anni e la massima a 27 anni) e una conoscenza almeno basilare della lingua del paese ospite.
Il soggiorno può durare dai 6 ai 12 mesi; proposte per soggiorni più brevi (2 / 4 mesi) si trovano solo per il periodo estivo e solo in alcuni Paesi.

Leggi tutto...