mostra ATTORNO A KLIMT. Guditta, eroismo e seduzione,







A poco più di un mese dall’apertura la mostra ATTORNO A KLIMT. Guditta, eroismo e seduzione, allestita al Centro Culturale Candiani di Mestre, sta riscuotendo uno straordinario successo di critica e pubblico, grazie anche alla presenza, direttamente dalla Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro, del capolavoro di Gustav Klimt Giuditta II (Salomè). Oltre 6 mila visitatori, molti dei quali studenti, un pubblico eterogeneo proveniente anche da altre città e una costante ‘attenzione’ riservatale da media e social, attestano l’esposizione mestrina come uno degli appuntamenti culturali più importanti della stagione. La mostra, parte di un più ampio progetto fortemente voluto dal Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, intende proporre un programma di alto valore culturale grazie anche allo straordinario patrimonio dei Musei Civici. A cura di Gabriella Belli, Direttore della Fondazione Muve, con l’allestimento di Pierluigi Pizzi, architetto e scenografo di fama internazionale, la mostra ATTORNO A KLIMT. Guditta, eroismo e seduzione presenta oltre ottanta opere provenienti dalle collezioni della Fondazione Musei Civici di Venezia (Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna, Museo Correr, Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano, Museo Fortuny, Museo di Palazzo Mocenigo), da alcuni musei come il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto e da varie collezioni private nazionali e internazionali. La rassegna entra ora nel vivo con una serie di incontri di approfondimento proposti tra gennaio e marzo, dedicati ad alcuni particolari temi: il primo appuntamento è venerdi 27 gennaio alle ore 18, direttamente in mostra (per l’occasione a ingresso gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili.), con Vittorio Pajusco (Università Ca’ Foscari di Venezia), che parlerà di Klimt e i Klimtiani a Venezia. Partendo dalle due grandi mostre in cui Gustav Klimt è presente in Italia tra il 1910 e il 1911 (la Biennale veneziana del 1910 e l’Esposizione Internazionale di Roma dell’anno successivo, organizzata per il cinquantenario dell’unità d’Italia), l’incontro indagherà la determinante influenza che l’artista viennese esercitò nei confronti di molti artisti italiani. In particolare, si sottolineerà come a Venezia i giovani pittori e scultori che si incontravano nelle mostre periodiche dell’Opera Bevilacqua La Masa – organizzate da Nino Barbantini a Ca’ Pesaro negli anni Dieci del ‘900 – furono sensibili allo stile legato al mondo tedesco delle Secessioni, in cui Klimt ebbe un ruolo fondamentale. Oltre a personaggi come Arturo Martini, Felice Casorati, Teodoro Wolf-Ferrari e altri, sarà evidenziata la figura del muranese Vittorio Zecchin, e in particolare il suo fantastico ciclo de “Le mille e una notte” (1914), uno dei massimi capolavori del Liberty a Venezia, oggi purtroppo smembrato, di cui ben sei grandi tele sono esposte in mostra al Candiani. Seguiranno altri due appuntamenti, sempre alle ore 18, giovedì 22 febbraio con Gabriella Belli (Apollineo e dionisiaco nella pittura allegorica di Gustav Klimt) e venerdì 3 marzo con Flavio Caroli (Il museo dei capricci). Di seguito il programma degli appuntamenti e le informazioni per l’accesso. ATTORNO A KLIMT Incontri di approfondimento _ Mestre, Centro Culturale Candiani _ Venerdì 27 gennaio, ore 18 Vittorio Pajusco Klimt e i klimtiani a Venezia Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili, previo ritiro del biglietto all’ingresso della mostra. _ Mercoledì 22 febbraio, ore 18 Gabriella Belli Apollineo e dionisiaco nella pittura allegorica di Gustav Klimt Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. _ Venerdì 3 Marzo, ore 18 Flavio Caroli Il museo dei capricci Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. _ Informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. https://www.facebook.com/MUVEeducation

http://www.visitmuve.it/it/corto-circuito-dialogo-tra-i-secoli/attorno-a-klimt-giuditta-eroismo-e-seduzione/incontri-di-approfondimento/

MARCO MASINI AL GRAN TEATRO GEOX A PADOVA - 26 MAGGIO

Image

 Il 30 aprile partirà il tour con cui Marco Masini presenterà il nuovo disco.



Masini è atteso il 27 maggio al Gran Teatro Geox di Padova. Marco Masini sabato 27 maggio 2017, ore 21:30 Gran Teatro Geox - Padova

Biglietti in vendita su zedlive.com, fastickets.it, e presso i punti vendita Fast Tickets.

Il 10 febbraio esce il nuovo album di inediti di Marco Masini “Spostato di un secondo” (Sony Music Italy). Il disco, che arriva a sei anni dal precedente, conterrà il brano “Spostato di un secondo” con cui l’artista sarà in gara nella sezione Campioni al 67° Festival di Sanremo (in programma al Teatro Ariston dal 7 all’11 febbraio).

Il brano sanremese “Spostato di un secondo” è stato scritto da Marco Masini, Zibba e Diego Calvetti e prodotto da Diego Calvetti. Nella serata di giovedì 9 febbraio, in cui il Festival sceglie di omaggiare la tradizione della canzone italiana, l’artista interpreterà il brano “Signor Tenente” dell’amico e collega Giorgio Faletti scomparso da pochi anni.

Questa sarà l’ottava volta di Marco Masini al Festival di Sanremo. La prima partecipazione fu nel 1990 quando il cantautore fiorentino al suo esordio si aggiudicò il 1° posto della Sezione Novità con il brano “Disperato”. L’anno dopo tornò da Campione con “Perché lo fai” aggiudicandosi il terzo posto. Nel 2000 si presentò a Sanremo con “Raccontami di te” e nel 2004 vinse un’altra volta la kermesse con “L’uomo volante”. Tornò sul palco dell’Ariston nel 2005 con “Nel mondo d





DUE EVENTI AL Teatro dei Fluttuanti di Argenta! COMIX E ALESSANDRO BERGONZONI

Teatro dei Fluttuanti


gesto atletico e divertimento a suon di jazz. Dopo il successo internazionale a PECHINO e a Mosca, la No Gravity Dance Company torna in Italia con una nuova creazione, assolutamente unica nel suo genere, ispirata al mondo dei fumetti. Un piccolo gioiello di physical theatre ...
coreografie Emiliano Pellisari

Comix è gioia in movimento, gesto atletico e divertimento a suon di jazz. Dopo il successo internazionale a Pechino e a Mosca, la No Gravity Dance Company torna in Italia con una nuova creazione, assolutamente unica nel suo genere, ispirata al mondo dei fumetti. Un piccolo gioiello di physical theatre ...

coreografie Emiliano Pellisari

Comix è gioia in movimento, gesto atletico e divertimento a suon di jazz. Dopo il successo internazionale a Pechino e a Mosca, la No Gravity Dance Company torna in Italia con una nuova creazione, assolutamente unica nel suo genere, ispirata al mondo dei fumetti. Un piccolo gioiello di physical theatre ...







Alessandro Bergonzoni Martedì 28 febbraio 2017 ore 21

di e con Alessandro Bergonzoni regia Alessandro Bergonzoni, Riccardo Rodolfi produzione Allibito Srl Nessi, ovvero connessioni ma anche fili tesi e tirati, trame e reti, tessute e intrecciate per collegarsi con il resto del pianeta. O meglio dell'universo. Perché infatti è proprio questo il nucleo vivo e pulsante del nuovo spettacolo dell'artista bolognes ...

Alessandro Bergonzoni - Nessi

Social street: la comunità del futuro





Nell’ambito del progetto “Cargiver di Comunità” che il CSV di Padova sta realizzando con Ulss 6 Euganea e Università di Padova, e che mira al miglioramento della qualità della vita nelle città, sabato 18 febbraio alle 10:00, presso la sala “Peppino Impastato” di Banca Etica, si tiene il convegno, a partecipazione gratuita, dal titolo “Social street: la comunità del futuro“.L’incontro si inserisce nel percorso formativo “Scuola di volontariato e legame sociale“.

L’obiettivo delle Social Street è quello di socializzare con i propri vicini, al fine di instaurare un legame, condividere necessità, scambiarsi professionalità, conoscenze, portare avanti progetti collettivi di interesse comune e trarre quindi tutti i benefici derivanti da una maggiore interazione sociale. Obbiettivo dell’incontro è quello di approfondire quali sono le potenzialità, gli ostacoli e i limiti di tale modalità.

Modera l’incontro Massimo Santinello, docente Università degli Studi di Padova.

Per iscriversi all’appuntamento è necessario segnalare il proprio interesse a

Centro d’Arte Contemporanea Teatro Carcano

DUE DONNE CHE BALLANO
Lendinara- Teatro Comunale Ballarin
22 Febbraio 2017 ore 21.00

Una minuscola storia come tante che accadono nei grandi condomini di qualsiasi città, un microcosmo, un ecosistema esistenziale, che diventa un modo gentile, amaro e profondamente ironico di raccontare un’intera società, in cui le persone difficili e scomode sono estromesse e confinate ai margini, ad affrontare in solitudine la pista da ballo del proprio destino.

 Si invia comunicato stampa e foto con preghiera di pubblicazione e/o diffusione.

A disposizione per ulteriori informazioni, invio i nostri più cordiali saluti.

Dott.ssa Lorena Fonti
Collaboratrice ufficio stampa
ARTEVEN
CIRCUITO REGIONALE MULTIDISCIPLINARE DEL VENETO
DANZA-MUSICA-TEATRO
tel +39.041.5074711
mob.342.8340857
mailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
pec artevQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
fax +39.041.974120

Venerdì 10 Febbraio 2017 ore 21, esilarante viaggio tra i più grandi successi del Musical

Teatro dei Fluttuanti

Manuel Frattini
Sindrome da Musical
       
                       
Venerdì 10 Febbraio 2017 ore 21
Un folle ed esilarante viaggio tra i più grandi successi del Musical!
Uno show con cui Manuel Frattini, grande performer e protagonista di acclamati spettacoli come Pinocchio, Sette spose per sette fratelli, Aladin e Peter Pan, ripercorre il proprio cammino artistico attraverso i più famosi brani del musical italiano e internazionale, mettendosi a nudo con autoironia,interpretando se stesso e sottoponendosi all’analisi di una psicologa,  per cercare di guarire dalla sua ossessione per il musical; ovviamente non solo non guarirà, ma la “sindrome” finirà per contagiare l’algida dottoressa, che verrà trascinata dall’energia dello show!
La scenografia si avvale di videoproiezioni con i contributi di artisti che irrompono nello spettacolo e dialogano con Manuel, come frutto della sua immaginazione e ossessione mentre il testo, sarcastico e pungente, diventa il collante per mettere in scena una successione di canzoni e coreografie originali tratte da grandi spettacoli italiani e internazionali come Grease, Pinocchio, Chicago, Sette spose per Sette fratelli, Cabaret, La piccola bottega degli orrori, Chorus Line, Cantando sotto la pioggia e molti altri.
Il tutto fra ricordi e flashback interpretati da un ottimo cast per uno spettacolo corale e una dichiarazione d’amore verso un genere che ha davvero contagiato milioni di persone negli ultimi decenni.

Acquista su Viva Ticket